Caccia al Tartufo al Castello di Baccaresca

Uscire alle prime luci dell’alba per addentrarsi, attraverso gli stretti viottoli della tenuta circostante il Castello di Baccaresca.

In boschi di querce secolari e faggi, insieme al cacciatore esperto di caccia ai tartufi e al suo cane di razza Lagotto, è il preludio a un’esperienza quasi mistica.
Il silenzio interrotto dal rumore dei passi, i profumi delle erbe spontanee che crescono ai margini del percorso, il cinguettio degli uccelli che sembrano seguirti curiosi.
Il cane intanto fiuta il terreno alla ricerca del prezioso fungo e quando è sicuro di averlo trovato comincia a scavare freneticamente con le zampe: è in quel preciso momento che, il suo padrone, lo distoglie dalla ricerca  offrendogli la sua meritata ricompensa.
Ora è l’uomo a completare l’opera estraendo dall’umida terra il suo prezioso frutto per consegnarlo nelle mani di chi, con altrettanta sapienza, saprà renderlo pietanza.

Articoli Recenti

Start typing and press Enter to search

Questo sito web utilizza cookie per fornire alcuni servizi. Cliccando sul pulsante di seguito, acconsenti al loro utilizzo in conformità alla nostra Informativa sulla Privacy e Cookie Policy. Il consenso può essere revocato in qualsiasi momento. Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi